Lettura e Interventi Assistiti con gli Animali: l'esperienza della pedagogista dott.ssa La Mantia

Spesso fatichiamo ad accettare tutto ciò che è diverso, fuori dalla nostra zona di comfort ma, soprattutto in riferimento alle discipline pedagogiche, ciò non dovrebbe accadere: è infatti fondamentale introdurre strategie educative idonee alle odierne istanze sociali e culturali in un’ottica in cui i bambini diventino dei veri e propri protagonisti attivi ed è quindi importante soffermarsi non tanto su “cosa imparare” ma su “come apprendere”. Le strategie che facilitano le dinamiche di apprendimento vanno sperimentate in tutte le loro forme affinché si promuova un sano desiderio di apprendere: è opportuno non sottovalutare i processi della creatività che si attivano quando il bambino vive emotivamente gli stimoli ambientali, in quanto questa può contribuire alla crescita e alla maturazione del bambino. Una pedagogia innovativa si basa sull'ascolto e sul coinvolgimento emotivo attraverso un approccio empatico e creativo finalizzato all’autonomia e all’”imparare ad apprendere” per tutto il corso della vita.


Quando parliamo di lettura occorre prima di tutto essere d’esempio in prima persona leggendo per sè stessi o ad alta voce per i bambini; per avvicinare il bambino al mondo dalla lettura è importante inizialmente permettergli di sperimentare il libro in modo libero e autonomo e, contemporaneamente, esporlo ad esperienze di lettura ad alta voce in modo che possa, piano piano, sviluppare interesse nei confronti di una lettura sempre più autonoma e interiore che possa aprire mondi e pensieri. Per i bambini più grandi è possibile progettare esperienze di partecipazione attiva attive partendo, ad esempio, dalla costruzione del racconto stesso da leggere poi in un secondo momento per supportare il bambino nella lettura ad alta voce, soprattutto se in presenza di altri compagni.


Il bambino che creerà si sentirà più autonomo, stimolato e si muoverà con maggiore serenità; dovrà sentirsi libero di muoversi in piena autonomia senza il timore di essere ripreso facendo ricorso al materiale che desidera. In queste esperienze dobbiamo ricordarci che la disponibilità dei materiali rappresenta un'attivazione di stimolo molto significativa; non ci dovrà essere alcuna costrizione ma solo esperienza e supporto all’autonomia. Ogni bambino organizzerà l’esperienza nel modo che farà parte del suo sentito interiore, egli si impegnerà il più possibile per far nascere qualcosa che ha pensato e progettato sentendosi un abile artista sicuro di sé. Inventare una storia, o meglio, proporre di inventare direttamente ai bambini è fondamentale: le storie verranno cucite addosso a loro ed i personaggi che ne faranno parte non faranno altro che rivivere le stesse esperienze e le stesse emozioni dei bambini stessi.


La capacità di narrare, inoltre, indica un elevato grado di competenza linguistica e cognitiva: quando il bambino inventa una storia, breve o lunga che sia, deve, ogni volta che aggiunge una parte, ricordarne anche la sequenza temporale: questo è strettamente legato alla memorizzazione e alla successione cronologica. Si approcciano i concetti del prima, dell’adesso e del dopo, dell’inizio e della fine,.. insomma, tutto quello che ha a che fare con la successione temporale e, successivamente, della contemporaneità. Un altro aspetto fondamentale è che attraverso il parlato si può lavorare sulla scrittura; le attività di cui i bambini fanno esperienza oralmente, nell'età prescolare, sono la palestra per scrivere bene quando arriverà il momento: è possibile proporre queste esperienze attraverso l’uso di diversi strumenti educativi quali carte e dadi da acquistare oppure è interessante dar spazio alla creatività utilizzando materiali di riciclo costruendo, ad esempio, dei personaggi oppure scegliere alcune immagini per creare delle carte racconta-storie. Ciò sicuramente stimolerà la creatività di grandi e piccini! I personaggi delle storie inventate dai piccoli, possono avere per protagonisti personaggi a loro familiari come, per esempio, gli animali; questo permetterà al bambino di stimolare la propria curiosità partendo dalla sua zona di sviluppo attuale per costruire nuove conoscenze e competenze rinforzando, nel frattempo, anche la propria autostima.


Un ambito interessante, da non sottovalutare, è quello degli Interventi Assistiti con gli Animali: per i bambini durante la costruzione di una storia e durante i laboratori di lettura, l’animale rappresenta un valido supporto. Con il fedele collaboratore, il professionista, ha la possibilità di progettare attività che permettono al bambino di fare esperienza su diversi aspetti: durante la relazione con l’animale il vissuto emotivo positivo favorirà la memorizzazione e l’apprendimento; il bambino vivrà l’animale come il proprio collaboratore personale che gli è seduto accanto e da cui riceve supporto emotivo. Durante i percorsi potranno essere messi in pratica diversi giochi ed esercizi che permetteranno un costante allenamento del bambino (come ad esempio un percorso insieme al suo aiutante per ricercare diverse carte da gioco da utilizzare in un momento successivo per la costruzione di storie, oppure la ricerca di varie parti del racconto che poi i bambini dovranno mettere in ordine con la giusta sequenza e leggere al proprio animale in un momento successivo). L'obiettivo generale di tali attività sarà quello di promuovere nel bambino l'acquisizione di strategie che potranno essere generalizzate in diversi contesti. La presenza dell'animale non solo potrà facilitare il bambino nel superamento di alcune difficoltà, ma se quest’ultimo verrà inserito in un piccolo gruppo, si favorirà anche la condivisione di attività ed esperienze e il fatto di vivere serenamente lo stare insieme andando oltre le proprie difficoltà. La presenza dell’animale favorirà così il rilassamento, l’instaurarsi di legami e relazioni che in altri contesti potrebbero risultare molto più complessi e il bambino riuscirà, così, ad acquisire gli strumenti e le strategie necessarie per superare le proprie difficoltà nel modo più sereno e personalizzato possibile.

Articolo scritto da Marisa La Mantia, Pedagogista

Email: marisalamantia.pedagogista@gmail.com

FB: Educazione e crescita umana. Pedagogista Marisa La Mantia

Instagram: pedagogista_marisa_la_mantia

Linkedin: Marisa La Mantia Pedagogista


Corsi a distanza:

https://www.incerchioconlefamiglie.it/formazioneeducatoriinsegnanti.html

Se vuoi qualche idea sui libri da acquistare per proporre le attività a bambini e bambine, ti lascio qui la mia lista di riferimento (in collaborazione con Amazon):

https://www.amazon.it/shop/influencer-7ae4a44d

Il mio sito: https://www.incerchioconlefamiglie.it/

La mia pagina instagram: https://www.instagram.com/incerchioconlefamiglie/?hl=it

La mia pagina facebook: https://www.facebook.com/incerchioconlefamiglie

Il mio profilo linkedin: https://www.linkedin.com/in/maddalena-tinazzi-2b5301123/

Il mio canale youtube: https://www.youtube.com/channel/UC_eJ2iuM8E8hAUcOjnQ8YIw


Post popolari in questo blog

Materiali utili - progettare esperienze di gioco sensoriale

LINEE PEDAGOGICHE PER IL SISTEMA INTEGRATO “ZEROSEI”

Stanza multisensoriale Snoezelen: cos'è?