Bambini e attaccamento

Un legame di lunga durata, emotivamente significativo, che il bambino sviluppa nei confronti dell' adulto che si prende cura di lui. Bowlby parla di comportamento di attaccamento (quello del bambino) e di figura di attaccamento (colui che si prende cura del bambino) per identificare i soggetti della relazione.

Caratteristiche 

  • Ricerca di vicinanza fisica alla figura di attaccamento;

  • Effetto base sicura, cioè l'atmosfera di benessere e sicurezza che il bambino avverte una volta stabilita la vicinanza fisica;

  • Protesta alla separazione, quando la prossimità diventa impossibile.

Variabili

1 Presenza o l'assenza reale di una figura di attaccamento (variabile dominante fino ai tre anni);

2 Fiducia o sfiducia nel fatto che la figura di

attaccamento non presente, sarà disponibile, accessibile e capace di rispondere in modo adeguato in qualsiasi situazione di bisogno (importante dopo i tre anni).

3 Dopo la pubertà le qualità astratte del rapporto (affetto, fiducia, approvazione) diventano le variabili dominanti.

Stili di attaccamento:


1 Sicuro: il bambino esplora l'ambiente e gioca sotto lo sguardo vigile del caregiver con cui interagisce. Non ha bisogno di controllarne continuamente la presenza, sa che quando piange avrà una risposta e quindi piange meno a lungo in caso di necessità.

2 Evitante: il bambino esplora l'ambiente ignorando il caregiver, è indifferente alla sua uscita e tende a ignorarla al suo ritorno.

3 Insicuro-ambivalente: il bambino ha comportamenti contraddittori nei confronti del caregiver, a tratti la igil caregiver manifesta un misto di ricerca di contatto e di riluttanza, scaricando su di esso la rabbia per la separazione. Quando il caregiver se ne va e poi ritorna risulta inconsolabile.

4 Disorganizzato: il bambino mette in atto dei comportamenti stereotipici, contraddittori, movimenti incompleti o interrotti, posture immobili o espressioni di paura.

Il modello operativo interno dei bambini (schemi che raccolgono relazioni essenziali tra elementi della realtà esterna per rendere il soggetto capace di formulare previsioni sull'andamento futuro dei fenomeni rappresentati) si sviluppa in base all'esperienza e ai risultati dei loro comportamenti. Se il caregiver accetta questi comportamenti e concede vicinanza e affetto, il bambino sviluppa attaccamento sicuro; se il caregiver nega costantemente la vicinanza al bambino si sviluppa un attaccamento evitante; se il caregiver concede la vicinanza in modo incoerente, si sviluppa un attaccamento ambivalente. I modelli operativi interni si mantengano sostanzialmente invariati durante la crescita, il modello interiorizzato da bambino prosegue fino all'età adulta. Il modello operativo interno di un genitore, che si attua a sua volta nella relazione di attaccamento con il suo bambino, può essere indagato esaminando le rappresentazioni mentali del genitore.

Le fasi

  • 0-2 mesi - preattaccamento: il bambino mette in atto all'avvicinarsi di qualsiasi essere umano una serie di comportamenti di orientamento e di segnalazione.

  • 2 - 7 mesi: il bambino comincia a distinguere coloro che si prendono cura di lui da tutti gli altri.

  • 7 mesi - 2 anni: scompaiono le risposte amichevoli indiscriminate e compaiono diffidenza e timore verso persone non familiari. Comportamenti corretti in vista di uno scopo.

  • Dopo i 2 anni: sviluppo di una relazione corretta in vista di uno scopo ma di tipo reciproco; Il bambino promuove l'interazione e influenza la forma della relazione.

Per approfondire

Bowlby J., (1989) Una base sicura. Applicazioni cliniche della teoria dell'attaccamento, Cortina, Milano.

M. Main, N. Kaplan e J. Cassidy, Security in Infancy, Childhood, and Adulthood: A Move to the Level of Representation, in Monographs of the Society for Research in Child Development, vol. 50, 1985

N. Dazzi, G. C. Zavattini (a cura di), Adult Attachment Interview. Applicazioni cliniche, traduzione di A. M. Delogu, Milano, Cortina Raffaello, 2010

Qui puoi iscriverti ai corsi a distanza:

https://www.incerchioconlefamiglie.it/formazioneeducatoriinsegnanti.html

Se vuoi qualche idea sui libri da acquistare per proporre le attività a bambini e bambine, ti lascio qui la mia lista di riferimento (in collaborazione con Amazon):

https://www.amazon.it/shop/influencer-7ae4a44d

Il mio sito: https://www.incerchioconlefamiglie.it/

La mia pagina instagram: https://www.instagram.com/incerchioconlefamiglie/?hl=it

La mia pagina facebook: https://www.facebook.com/incerchioconlefamiglie

Il mio profilo linkedin: https://www.linkedin.com/in/maddalena-tinazzi-2b5301123/

Il mio canale youtube: https://www.youtube.com/channel/UC_eJ2iuM8E8hAUcOjnQ8YIw

Post popolari in questo blog

LINEE PEDAGOGICHE PER IL SISTEMA INTEGRATO “ZEROSEI”

Materiali utili - progettare esperienze di gioco sensoriale

Didattica aperta e apprendimento per stazioni